Servizi

Attività Ambulatoriale e Domiciliare

N

LOGOPEDIA (a regime ambulatoriale e domiciliare)

L’equipe multidisciplinare (fisiatra, neuropsichiatra infantile, psicologo,logopedista) prende in carico l’utente e dopo un’attenta osservazione appronta un progetto terapeutico definito in rapporto alle problematiche rilevate sul piano cognitivo e in base alla fase evolutiva. La buona riuscita dell’intervento abilitativo -riabilitativo dipende dalla continuità degli interventi nei diversi contesti di vita delpaziente: familiare, scolastico e sociale.

A tale scopo il logopedista lavora in stretta collaborazione con la famiglia e la scuola. Il lavoro rieducativo si articola inattività rivolte alla produzione linguistica, ai disturbi dell’apprendimento (lettura-scrittura-calcolo e produzione del testo scritto), al trattamento di disturbi specifici come la sordità, la disfluenza, la disfagia, le deglutizioni deviate, le afasie e altre patologie a carico del sistema nervoso centrale, sindrome di Down, insufficienza velofaringea.

N

PSICOMOTRICITÀ (a regime ambulatoriale e domiciliare)

La terapia psicomotoria tende a favorire la crescita funzionale del bambino unitamente a quella affettivo-relazionale. Il principio fondamentale della pratica psicomotoria è quello di educare o rieducare la personalità globale del bambino come interazione della sfera mentale, corporea ed affettiva. Si tratta di un approccio globale che, a partire dal corpo, elabora strategie corticali, cognitive ed emozionaliche determinano le condotte del soggetto orientandone stili cognitivi emotivi e comportamentali. Intervenire in questo delicato processo,sottoposto anche all’influenza dell’ambiente ,vuol dire interagire con la profonda essenza dell’”essere al mondo”.

N

PSICOTERAPIA (a regime ambulatoriale)

La psicoterapia è una branca specialistica della psicologia che si occupa della cura di disturbi psicopatologici di diversa gravità che vanno dal modesto disadattamento all’alienazione profonda e possono manifestarsi in sintomi nevrotici oppure psicotici tali da nuocere al benessere di una persona fino ad ostacolarne lo sviluppo causando fattiva disabilità; a tal fine si avvale di tecniche applicative della psicologia dalle quali prende specificazione: psicoterapia cognitivo-comportamentale, psicoterapia psicoanalitica, ecc.

N

RIEDUCAZIONE MOTORIA (a regime ambulatoriale e domiciliare)

Il programma riabilitativo si articola in due diversi livelli.

Un primo vede come destinatari i soggetti maggiormente compromessi ed è caratterizzato da un lavoro prevalentemente posturale e di mobilizzazione passiva.

Le finalità sono principalmente di rieducazione posturale e di mobilizzazione articolare in ragione della tendenziale inerzia che caratterizza questi pazienti e della conseguente scarsa motricità volontaria.

Un secondo livello è rivolto a soggetti che possono eseguire l’intervento terapeutico nel modo più autonomo possibile mediante consegna verbale o per imitazione.

Attività Semiresidenziale

Il trattamento semiresidenziale si svolge per un tempo di otto ore giornaliere.

Il Nuovo Centro offre agli utenti il servizio trasporto.

Gli assistiti, valutate le abilità di base e verificate le situazioni di compatibilità intragruppo, vengono distribuiti in diversi laboratori di Terapia Occupazionale.

La terapia occupazionale persegue i seguenti obiettivi:

  • valorizzare la diversa abilità come risorsa;
  • far apprendere attività piacevoli ed utili per impegnarle nel tempo libero;
  • essere operativi all’interno del gruppo e rispettarne le regole;
  • acquisire fiducia e sicurezza nelle proprie capacità;
  • migliorare le capacità comunicative (verbali ed extra verbali);
  • migliorare le capacità motorie per il raggiungimento di una maggiore autonomia.
  • migliorare le capacità di osservazione, attenzione e memoria;
  • migliorare le capacità espressive verbali mimico–gestuali;
  • imparare attraverso il “fare”.

 

Norme particolari

Per gli assistiti dei reparti semiresidenziale  che necessitano di terapie farmacologiche, è  presente in organico Infermiere Professionale che curala preparazione e la somministrazione della stessa previa presentazione di ricetta medica con prescrizione. I pazienti devono portare, oltre alla prescrizione, anche i farmaci.

Pasti

Il Nuovo Centro FKT è fornito di una cucina e di una sala mensa ubicata al primo piano, ove  alle 13.00 vengono somministrati i pasti per i pazienti in regime di seminternato. Il menù, differenziato nel periodo invernale ed estivo, è concordato dalla Direzione Sanitaria e tiene conto delle diverse esigenze di patologia. Oltre ai piatti del giorno, sono indicate delle alterative per eventuali problemi di salute.

Dimissioni

La dimissione dal trattamento in corso avviene per richiesta dell’ASL per raggiunti obiettivi terapeutici.

Talvolta la dimissione avviene su richiesta della famiglia e/o dell’utente.

Al momento della dimissione viene consegnata all’Utente o familiare:

  • una lettera in cui sono sinteticamente riportate le informazioni cliniche e assistenziali ed eventuali consigli terapeutici da proseguire presso il proprio domicilio;
  • un questionario utile alla valutazione dei servizi prestati.

TRASPORTO GRATUITO